Martedì, 16 Aprile 2013 16:06

Castello di Varzi

Sin dalle origini, il fortilizio fu proprietà della famiglia Malaspina che nel 1164 ottenne dall'Imperatore Federico Barbarossa il feudo dei territori che vanno da Rivanazzano ad Oramala. Da allora il castello subì, nel tempo sostanziali modifiche ed ampliamenti, in particolare dopo la divisione del 1275. Attualmente l'edificio presenta una facciata esterna in stile settecentesco, si sviluppa su due piani e la costruzione è in pietra locale. Un secondo edificio del complesso, quello che si trova sul lato destro di uno stretto vicolo, al quale si accede passando per la piazza, è databile al secolo XV, presenta lo stemma dei Malaspina del ramo "Spino Secco". Un terzo edificio risalente al XIII secolo, presenta nel suo prospetto, un portale ad arco a tutto sesto. Dalla torre e possibile ammirare il suggestivo panorama del borgo di Varzi, dei monti attorno, della Valle Staffora e del castello di Oramala.

Pubblicato in CASTELLI
Sabato, 06 Aprile 2013 12:27

Cappella Beata Vergine del Rosario

DESCRIZIONE

Esterno. Facciata: il portale rettangolare è inquadrato da una cornice sporgente. Sopra il portale, una finestra a strombatura. La facciata è decorata da due lesene sporgenti con capitelli a modanatura composita a sostegno del frontone. Il lato destro dell’edificio è adiacente ad altra costruzione.

Interno. Unica decorazione la cornice a modanatura composita, che scorre lungo le pareti. 

Pubblicato in CHIESE
Mercoledì, 06 Febbraio 2013 07:43

Chiesa S. Bartolomeo Ap. Bagnaria

Descrizione

La zona del castello ancora leggibile consiste in un pianoro dalla forma quadrilatera, chiuso verso est dall’unico resto del torrione coperto completamente da vegetazione rampicante.
La zona a nord e ad ovest è racchiusa da un basso muraglione. Adiacente all’angolo nord est di questa prima zona, vi è un secondo pianoro quadrato racchiuso a nord ovest da un basso muraglione. I lati di sud est risultano assai scoscesi.
I pianori appena descritti occupano la parte più elevata dell’abitato. E’ lecito quindi considerare i ruderi rilevati come resti della torre d’avvistamento.

Pubblicato in CHIESE
Martedì, 05 Febbraio 2013 08:50

Ruderi castello Fieschi-Doria

La struttura risulta aperta su tre lati. Giungendo dalla parte bassa del paese, si attraversa il primo lato, costituito da un ingresso rettangolare. Sulla destra, la porta è addossata ad un’abitazione. Il lato sinistro compie una leggera curvatura, ed è costituito da: un primo blocco chiuso in cui si nota un pilastro di sostegno alla trave del tetto, ed una nicchia con dipinto; due aperture di forma rettangolare (divise da muratura) protette da ringhiera in ferro battuto. L’ultimo lato (quello d’uscita) è costituito da arco a tutto sesto con intradosso e cornice in mattoni.

Pubblicato in CASTELLI
Martedì, 05 Febbraio 2013 08:34

Castello di Oramala

Il Castello di ORAMALA apre ogni domenica dalle 15 alle 19 con visite guidate ogni ora

E’ possibile visitare la torre che risale all’XI secolo sulla cui cima è possibile godere di un panorama a 360° sull’Oltrepò e sui territori delle Quattro Province. Si andrà alla scoperta del passaggio segreto, si visteranno le ampie sale del castello: la "caminata", le sale residenziali, le prigioni, la chiesa di Sant’Eufemia…si conosceranno i personaggi importanti che hanno soggiornato al castello, i trovatori medievali, le leggende, le tradizioni legate alla storia dei Malaspina e sarà possibile ammirare il museo della cultura contadina.

CASTELLO DI ORMALA – VAL DI NIZZA (PV) TUTTE LE DOMENICHE DALLE 15 ALLE 19 (ultima partenza ore 18). VISITE GUIDATE € 5,00 – GRATUITE PER BAMBINI E RAGAZZI FINO AI 14 ANNI APERTURE STRAORDINARIE PREVIA PRENOTAZIONE 333/3418574 - 339/2098288 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in CASTELLI