Martedì, 09 Aprile 2013 10:33

Museo Archeologico di Casteggio

Il Museo Archeologico di Casteggio è l'unico museo archeologico dell'Oltrepò Pavese abilitato dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Lombardia alla consrvazione di tali beni, che occasionalmente vengono ritrovati in tutta la zona oltrepadana, ospita materiale di scavo di epoca che và dal neolitico all'epoca celtica e romana ed in particolare, materiale fittile, ceramica grigia denominata a pareti sottili proprio per l'esiguo spessore delle pareti, ceramica nera denominata campana e ceramica rossa denominata aretina, oggetti di uso quotidiano bronzeo, ninnoli in pasta vitrea, lacrimatoi, lucerne con impressi i marchi dei vari produttori locali, una testina pregevole in bronzo celtica, elementi di collana in pasta vitrea, monete e due tombe complete; una denominata cappuccina e l'altra che è tipica della zona che è denominata a cassone. Infatti sono utilizzati un gran numero di mattoni sovrapposti che costituisce l'impianto della sepoltura che ha forma di un cassone. Il Museo è costituito da quattro sezioni: La geologia e la paleontologia: che raccoglie testimonianze delle prime forme di vita che hanno preceduto l'avvento dell'uomo. La preistoria e la protostoria : dal neolitico (IV millenio a.c.) con la capanna di Cecima fino all'arrivo dei popoli celtici passando per l'età del rame, del bronzo e del ferro, ospita reperti come vasi in ceramica, oggetti in bronzo, strumenti in pietra. L'età romana, tardoantica e medievale: molto ricca di manufatti tra i quali spiccano un calice di produzione renana, un pregiato vassoio realizzato a stampo ed un bellisssimo spechietto in vetro e stagno e due statuette che rappresentano Mercurio e Giove, o la patera in terra sigillata dotata di bollo in planta pedis e da ultimo il putto in bronzo da via Anselmi. Le collezioni: ospita materiali donati da privati cittadini, si tratta di oggetti  provenienti dall'Oltrepò Pavese ed in parte dall'Italia centrale e meridionale tra cui un bucchero  etrusco ed una brocca daunia. Il Museo proprio per la grande varietà di reperti è particolarmente  indicato a visite scolastiche didattiche per apprendere gli usi ed i costumi degli antichi abitanti della zona.

Pubblicato in MUSEI
Pagina 2 di 2