OltrepEAT

OltrepEAT

URL del sito web: http://www.pippo.com
Sabato, 06 Aprile 2013 12:18

Oratorio Madonna di Caravaggio Bagnaria

DESCRIZIONE

Esterno. Portico: presenta una balaustra in pietra e cemento intonacato che protegge il lato dell’ingresso e il lato destro; il portico è sostenuto da due pilastri di base quadrata in pietra e malta restaurati di recente, come il resto dell’edificio; in cima ai pilastri s’appoggiano le travi di sostegno del tetto a tre falde triangolari; l’intelaiatura del tetto è costituita da travi e travetti lignei. Il pavimento del portico, in pietra e malta, ha forma trapezoidale. Facciata: è caratterizzata dai due spioventi del tetto (a capanna); alla parete di destra è addossata la sagrestia; la porta d’ingresso è in legno a due ante. Sopra il portale, inquadrato da stipiti in cemento, è incastonata tra le pietre una grossa trave in legno. A sinistra e a destra del portale, due piccole finestre rettangolari protette da grata in ferro.

Il retro dell’edificio è adibito a giardino. La torretta campanaria, realizzata in mattoni e malta, ha una campana di modeste dimensioni.  

Sabato, 06 Aprile 2013 12:16

Oratorio Madonna della Neve Bagnaria

DESCRIZIONE

Esterno. Portico: risulta aperto su tre lati da archi a tutto sesto; è delimitato su due lati (tra l’ingresso ed i pilastri), da un basso muretto in pietra e mattoni. Il tetto del portico risulta a tre falde triangolari coperte da coppi. L’ingresso dell’oratorio è rettangolare, con porta in legno a due ante con due feritoie in ferro battuto. Il portale risulta inquadrato da stipiti in cemento. Il tetto della navata risulta a due spioventi (a capanna). L’oratorio presenta sul lato destro e sinistro una finestrella quadrata protetta da inferriata. Anche l’ abside presenta due finestrelle di eguale fattura. 

Interno. Si accede all’abside superando un gradino.

Sabato, 06 Aprile 2013 12:14

Oratorio S. Rocco Bagnaria

DESCRIZIONE

Esterno. Portico: è caratterizzato da due sottili colonne sormontate da abaco, che sostengono architrave e frontone, privo di decorazioni; il tetto, a capanna, è costituito da travatura lignea e copertura in coppi; la pavimentazione è in cemento; il portico è delimitato sui due lati (tra l’ingresso e le colonne), da un basso muretto in pietra e mattoni intonacati. Facciata: l’ingresso è rettangolare, con porta in legno a due ante. L’abside, esternamente, non presenta alcuna apertura. L’oratorio presenta due piccole finestrelle rettangolari (una per lato).

Interno. La zona absidale è caratterizzata da una piccola nicchia.

Sabato, 06 Aprile 2013 12:13

Chiesa SS. Pietro e Paolo

DESCRIZIONE

Esterno. Facciata: si presenta con tetto a due spioventi (a capanna). L’ingresso, rettangolare con portale in legno ad unica anta, è inserito tra due lesene che lo superano di poco in altezza e terminano a punta. Sopra il portale vi è una monofora quadrilobata con leggera strombatura. Addossata alla parete di sinistra vi è la canonica, in pietra e malta intonacate, con tetto ad unico spiovente. Abside: è in pietra e malta senza intonaco e presenta una forma leggermente pentagonale, con due finestrelle rettangolari ed una monofora circolare. Tra l’abside ed il nucleo centrale si sviluppa il campanile, il cui basamento in pietra a vista, evidenzia ancora la struttura dell’antica torre campanaria. La parte superiore è stata intonacata nell’anno 1986.

Sabato, 06 Aprile 2013 12:11

Palazzo Malaspina

DESCRIZIONE

Esterno. La facciata si presenta a due piani. Il piano terra è caratterizzato da cinque finestre, il primo piano da sei. Le finestre a piano terra sono difese da inferriata. L’elemento più interessante (e quello meglio conservato) è sicuramente il portale d’ingresso. E’ caratterizzato da un’ architrave in arenaria con trabeazione, recante lo stemma dei Malaspina,esso consiste in due spazi. In quello superiore è raffigurata un’aquila la cui testa è cinta da una corona; lo spazio sottostante raffigura un ramo spinato, simbolo di questa casata.

Interno. Il vano che ha mantenuto una rilevanza artistica è la cucina (primo locale a sinistra), in cui ancora si conserva un camino (sembra seicentesco) ed un pozzo con carrucola di scorrimento della corda per attingere acqua.

Sabato, 06 Aprile 2013 12:10

Cappella Vergine Maria Immacolata

DESCRIZIONE

Esterno. La facciata è caratterizzata dai due spioventi del tetto sui quali culmina una croce in ferro battuto. L’ingresso è costituito da un portale ad arco a sesto acuto. Il portale d’ingresso è in vetro con intarsi in ferro battuto. Sul lato destro e sinistro della porta, due finestrelle di forma ovale anch’esse chiuse con vetro ad intarsi in ferro battuto. 

Sopra l’ingresso, è stata murata una targa marmorea con la seguente iscrizione: “Fermati passeggier non ti sia grave chinar il capo e recitar un ave”.

Sabato, 06 Aprile 2013 12:06

Mulino di Bagnaria

DESCRIZIONE

L’edificio è costituito da un piano seminterrato, piano terra e primo piano. L’unico elemento di pregio che testimonia la precedente destinazione d’uso, consiste in una ruota in pietra situata davanti all’abitazione.

Sulla facciata dell’edificio è visibile una pietra in arenaria su cui è scolpito: “ristrutturato anno 1785”.

Sabato, 06 Aprile 2013 12:03

Chiesa SS. Cornelio Cipriano

Esterno. Facciata: risulta compresa tra due paraste lievemente sporgenti con capitello finemente decorato a motivi vegetali. Il portale, situato al centro della facciata, è ad arco a tutto sesto, ed è caratterizzato da più cordonature concentriche (ricorda quello della Pieve di San Zaccaria). Le cordonature sono spezzate all’inizio dello svolgimento dell’arco da capitelli con intagli e rilievi di semplice fattura. Sopra il portale, una grossa monofora a raggera, anch’essa con cordonature concentriche. Portale e monofora risultano fiancheggiate da due sottili risalti verticali in pietra, terminanti con pinnacolo. Il frontone presenta una cornice a modanatura lineare, sostenuta da una serie di piccole mensole e tre pinnacoli sulle estremità. 

Mercoledì, 06 Febbraio 2013 16:02

Chiesa di San Ponzo

La chiesa, benché non sia più la primitiva, presenta caratteri antichi ed è molto simile, nelle mura esterne, a quella di S. Alberto di Butrio risalente al sec. XI. Si presenta a tre navate con volta; la porta d'ingresso originariamente era preceduta da un vestibolo, ordinato in occasione della visita pastorale del 1523. Vi è conservato il fonte battesimale costituito da una vasca cilindrica scavata in un masso di puddinga.

Mercoledì, 06 Febbraio 2013 15:59

Il Tempio della Fraternità

La storia del Tempio della Fraternità è una storia semplice, legata al ricordo dell’ultima guerra mondiale, quando infuriavano in tante contrade solo odio, violenza, persecuzione e delitto.
Un cappellano militare reduce dalla guerra, don Adamo Accosa, dopo aver visto tante distruzioni, si andava tormentando di poter fare qualche cosa anche lui, perché tornassero tra gli uomini una vera pace e una serena convivenza.
Un giorno, trovandosi nella necessità di dover costruire la piccola chiesa del suo paese sui monti, ebbe l’idea di raccogliere le rovine del conflitto (che nel 1951-’52 erano ancora tante) e con esse ricostruire il tempio come simbolo ed auspicio di una ricostruzione più grande: quella della fratellanza umana; e poi arredarlo liturgicamente con tanti ricordi dolorosi della nostra generazione, trasformando gli ordigni di distruzione e di morte in simboli e richiami di vita.
Questo prete-soldato ebbe la fortuna di incontrare casualmente a Parigi l’allora Nunzio Apostolico Mons. Angelo Roncalli (anche lui soldato nell’altra guerra) che divenne poi Papa Giovanni XXIII.

Pagina 6 di 13

RISTORANTE BAR MERENDERIA SANT'ALBERTO

15 Dicembre 2015 in RISTORANTI 1741 hits

La struttura è dotata di Bar, Veranda chiusa per Merende, elegante Sala Ristorante e Terrazza Coperta. La cucina casalinga abbraccia…

 from 0 votes

TRATTORIA "IL CEPPO"

08 Luglio 2014 in RISTORANTI 3533 hits

Una trattoria tipica tra le colline dell'Oltrepo' Pavese e precisamente nel piccolo e suggestivo borgo di Volpara (PV) "Cucinare è…

 from 0 votes

La cena di Pitagora

24 Giugno 2013 in RISTORANTI 3625 hits

A San Ponzo, un piccolo borgo nel comune di Ponte Nizza, in Oltrepò Pavese, è nata l’associazione vegetariana “La cena…

 from 0 votes

RISTORANTE L'INCONTRO

05 Febbraio 2013 in RISTORANTI 3547 hits

Siete alla ricerca di una calda accoglienza e dei prodotti tipici dell’oltrepò pavese ? La risposta alle vostre richieste è…

 from 0 votes

RISTORANTE DELLA POSTA

05 Febbraio 2013 in RISTORANTI 6430 hits

Pietragavina nel cuore della lussureggiante Valle Staffora, il cui territorio rivela agli occhi del visitatore attento una serie di tesori…

 from 0 votes

OSTERIA DI LIRIO

05 Febbraio 2013 in RISTORANTI 5716 hits

Lirio, è, un piccolissimo paese tra i vigneti, quasi magico dal silenzio che c'è, e ha un'osteria dal 1932. Osteria,…

2.50  from 2 votes

DOMUS PARADISI

03 Febbraio 2013 in RISTORANTI 4446 hits

Situato tra le verdeggianti colline del comune di Cigognola, il ristorante Domus Paradisi è nato a seguito della trasformazione e…

 from 0 votes