Stampa questa pagina
From:

Palazzo Neoclassico di Casatisma (Mezzabarba)

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Fu il palazzo signorile del Conte Emanuele Kevenuller erede dei Mezzabarba, plenipotenziario di Maria Teresa d'Austria, quando l'Oltrepò Pavese era dominio austriaco, passò al Regno Piemontese nel 1743 dopo il trattato di Worms che poneva fine alla guerra di successione austriaca per ringraziare il suo sovrano Carlo Emanuele III che aveva partecipato alla guerra alleato con l'Austria. Fu ristrutturato in stile neoclassico dal celebre architetto che ristrutturò anche l'Università di Pavia, Leopold Pollak allievo del più noto architetto e pittore Luigi Van Wittel detto il Vanvitelli. Il progetto di ristrutturazione fu elaborato da Leopold Pollak ed il costruttore Benedetto Guarini.

Il complesso si estende lungo l'attuale Statale dei Giovi, che purtroppo ha tagliato in due il parco e l'ingresso che si estendeva nella parte est riducendone la bellezza prospettica. Occorrerebbe spostare la Statale dei Giovi almeno di trecento metri, che ora passa limitrofa al complesso per ridare alla costruzione la sua originaria importanza e dignità. Prima del fabbricato attuale esisteva una residenza nobiliare nel XVI secolo. Il palazzo neoclassico in pianta ha la forma di due C e forma due cortili interni dove, il maggiore è situato a nord e costituiva il giardino. Nella parte sud esiste il complesso dei rustici sui quali domina una piccola torretta a pianta quadrata.

Il Palazzo Neoclassico e situato lungo la Strada Statale dei Giovi al numero civico 35

Letto 2950 volte
arno faravelli

Ultimi da arno faravelli

Articoli correlati (da tag)