Stampa questa pagina
From:

Museo Naturalistico Ferruccio Lombardi di Stradella

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Era nato inizialmente come "Museo del Po" avendo il grande fiume fornito in seguito e dopo le piene molti materiali, archeologici e fossili di notevole interesse scientifico, il Museo Naturalistico ha man mano ampliato i suoi orizzonti nel testimoniare l'ambiente naturalistico dell'intero Oltrepò Pavese. Il primo settore è dedicato alla geologia ed ai minerali le rocce tipiche del territtorio, settarie e cristalli, oltre alle tracce di oro del Po, reperite nella sabbia e nella ghiaia del fiume.

All'interno del museo un piccolo settore dedicato all'Antropologia, resti umani e fossili di mammiferi risalenti al Paleolitico e Neolitico. Ampio il settore della Paleontologia che propone resti fossili del Pleistocene rinvenuti nel letto del Po, elefanti, rinoceronti, mammuth, ippopotami, bisonti delle steppe e l'uro, e piccolo bue delle torbiere da esso derivato. Nella sala seguente vi è la sezione dedicata agli Antotrofi, specie legnose dell'Oltrepò e gli Eterotrofi i principali animali che abitavano la valle del Po, degne di nota la collezione di chiocciole e e farfalle diurne. Vi è una sezione dedicata agli insetti ed alla loro interazione con l'uomo: il baco da seta e le api. Interessante la sezione che riguarda l'Ecologia e l'Ambiente dove sono ricostruite diverse situazioni ambientali e climatiche.

Il Museo Naturalistico Ferruccio Lombardi di Stradella è sito all'interno di Palazzo Garibaldi Via Montebello 2, stessa sede del Museo della fisarmonica Mariano Dallapè e gli orari di visita sono gli stessi del Museo della fisarmonica. (vedere Museo della fisarmonica)

 

Letto 3523 volte
arno faravelli

Ultimi da arno faravelli

Articoli correlati (da tag)