Stampa questa pagina
From:

Oratorio S. Antonio da Padova

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

DESCRIZIONE

Esterno. Facciata: in pietre a vista, come il resto dell’edificio. L’ingresso, ad arco a tutto sesto, è fiancheggiato da lesene in mattoni, con capitello; sui due lati dell’ingresso, finestroni ad arco a tutto sesto con profili in cotto. Sopra il portale, una grossa lapide in marmo bianco. Interessante il profilo del tetto in beccatelli fittili.

Lato destro e sinistro: pareti decorate con sottile fregio fittile. Profilo del tetto decorato con beccatelli fittili. 

La cella campanaria, in mattoni, è decorata con lesene a doppio capitello.

Interno. Lato destro: caratterizzato da pilastro in pietra a vista e mattoni, addossato alla parete, e da finestra ad arco a tutto sesto.

Lato sinistro: si apre in una profonda cappella coperta con volta a botte in mattoni a vista.

Presbiterio: sulla destra una finestra ad arco a tutto sesto, sulla sinistra l’ingresso alla sagrestia. L’altare, che arriva fini al soffitto, divide la navata dall’abside, caratterizzata da cupola semisferica e finestra sul fondo.

Le pareti interne dell’edificio sono decorate con cornice a modanatura composita.

SISTEMA URBANO

L’edificio sorge al centro del crocevia denominato “Piazzetta dell’Oratorio”, all’imbocco della strada per Stefanago. Il piccolo sagrato è delimitato da un muretto.

CRONOLOGIA

Inizi del XVII secolo.

DESTINAZIONE ORIGINALE

Oratorio.

USO ATTUALE

Oratorio.

PROPRIETÀ

Ente Parrocchia di Santa Maria e San Giorgio in Fortunago.

Fonte: Thesaurus montanus. I Beni Architettonici e Artistici della Comunità Montana Oltrepo Pavese, volume e CD rom, ed. Torchio de’ Ricci, Certosa di Pavia, 2003 

Letto 2841 volte
OltrepEAT

Ultimi da OltrepEAT

Articoli correlati (da tag)