Stampa questa pagina
From:

Colombaia

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

DESCRIZIONE

L’edificio è a quattro piani sovrapposti. Il piano inferiore, destinato a stalletta e ripostiglio, ha un ingresso indipendente sul lato ovest. La parte abitativa, il cui ingresso è sul lato sud, occupava i due successivi piani, mentre l’ultimo era destinato alla colombaia. Dall’ingresso appunto, si intravede una pavimentazione ad assi lignee ed entrando in tale spazio è possibile osservare direttamente l’intelaiatura del tetto. Sempre in facciata sud è stata realizzata successivamente un’ampia porta sopraelevata rispetto al livello del terreno, per utilizzare l’interno come fienile (eliminando così il solaio intermedio).

Ingressi e finestre hanno forma rettangolare.

 

Esternamente l’edificio presenta quali elementi decorativi sui quattro lati, un marcapiano in aggetto e l’imposta del tetto. Ogni lato inoltre presenta due monofore a raggera, tradizionali in questa tipologia.

Nei due piani d’abitazione ciascun angolo è dotato di due feritoie per archibugio in corrispondenza dell’una e dell’altra facciata. Notevole anche la doppia feritoia a difesa della porta d’ingresso.

SISTEMA URBANO

Si arriva all’edificio imboccando un sentiero che parte da Casa Galeotti; la colombaia è completamente circondata da vigneti.

CRONOLOGIA

Probabilmente di epoca seicentesca.

DESTINAZIONE ORIGINALE

Colombaia.

USO ATTUALE

Ricovero per attrezzi agricoli.

PROPRIETÀ

Privata.

Fonte: Thesaurus montanus. I Beni Architettonici e Artistici della Comunità Montana Oltrepo Pavese, volume e CD rom, ed. Torchio de’ Ricci, Certosa di Pavia, 2003 

Letto 3175 volte
OltrepEAT

Ultimi da OltrepEAT

Articoli correlati (da tag)